"ORLANDO FURIOSO" con Roberto Mercadini - Teatro Romano di Fiesole - Fibrarte Cultura

“ORLANDO FURIOSO” con Roberto Mercadini – Teatro Romano di Fiesole

Venerdì 7 luglio ore 21,15
Teatro Romano di Fiesole
ROBERTO MERCADINI
Orlando Furioso

Di Ludovico Ariosto
Adattamento di Roberto Mercadini
Regia Roberto Mercadini
Con Roberto Mercadini

L’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto è un libro tanto pieno di fantasia e di estro da sembrare scritto non da un uomo, ma da un’orda di folletti e di fate. E, allo stesso tempo, è un libro pieno di logica, di raziocinio, di sfavillante lucidità. È un libro torrenziale, labirintico, cangiante.
E per certi versi, si potrebbe dire, impossibile da raccontare: ossia impossibile da intrappolare in una narrazione teatrale.
Eppure la sfida mi attraeva in modo irresistibile. Valeva la pena tentare, secondo me. Valeva la pena rischiare di finire travolti dal torrente, dispersi nel labirinto, abbagliati dalle sue iridescenze.
Giudicate voi il risultato.
Roberto Mercadini (Cesena, 1978), narratore, autore-attore, scrittore, poeta e divulgatore, si esibisce in tutta Italia con i suoi monologhi che spaziano dalla Bibbia ebraica all’origine della filosofia, dall’evoluzionismo alla felicità

La battaglia di Roncisvalle è stata un evento storicamente irrilevante. Anzi, neppure una battaglia vera a propria, ma un’imboscata. Eppure da quell’avvenimento microscopico si è scatenato, per insondabile capriccio della storia e della fantasia umana, un incendio sontuoso di narrazioni.
A fomentarlo furono stratificate stirpi di saltimbanchi, menestrelli, cantastorie, trovatori, giullari, poeti.
L’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, per certi versi, si inserisce in tale antica tradizione: è un poema fra i tanti del ciclo carolingio. Anzi, è il seguito di un altro poema cominciato e rimasto incompiuto, l’Orlando Innamorato di Matteo Maria Boiardo.
Per altri versi, invece, il poema di Ariosto sembra eludere qualunque tradizione e qualsiasi schema umano.
Sembra l’opera di un’orda di folletti, coadiuvata da una equipe di fate sotto l’effetto di sostanze psicotrope.
È una danza scatenata di bizzarrie comiche e di dolcezze effervescenti, un’orgia di aurore boreali, una sabba angelico ed esilarante.
Simbolo del poema è l’ippogrifo, animale talmente assurdo che, a rigore, non potrebbe esistere neppure nella fantasia.


Nell’affascinante e suggestiva atmosfera del Teatro Romano di Fiesole

DATE 7 luglio ore 21.15

TEATRO Teatro Romano di Fiesole

COSTO
I° settore € 15,00 (anziché € 20,00 incl. prev. – sconto del 25%)
II° settore € 10,00 (anziché € 15,00 incl. prev. – sconto del 33.33%)



CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

    Form richiesta info:

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Il tuo numero di telefono (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    CLICCA QUI PER PRENOTARE


      PRENOTA IL TUO POSTO, SCEGLI L'EVENTO NEL MENU' A TENDINA

      Indicare i dati di chi effettua la prenotazione

      Il tuo nome e cognome (richiesto)
      La tua email (richiesto)
      Il tuo telefono (richiesto)
      *Numero Biglietti da prenotare (richiesto)


      Dichiaro di aver preso visione della completa informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679 e della normativa nazionale vigente ed esprimo consenso al trattamento ed alla comunicazione dei miei dati personali con riguardo a quelli cosiddetti particolari nei limiti, per le finalità e per la durata precisati nell'informativa

      Si

      Leave a Reply