"ANFITRIONE" Tragicommedia - 10 luglio - Teatro Romano di Fiesole - Fibrarte Cultura

“ANFITRIONE” Tragicommedia – 10 luglio – Teatro Romano di Fiesole

ANFITRIONE
Nell’affascinante e suggestiva atmosfera del Teatro Romano di Fiesole

10 Luglio ore 21.15
Regia: Cristiano ROCCAMO


Plauto irrompe nel mito.
Anfitrione è l’unica Tragicommedia di Plauto a soggetto mitologico e racchiude in sé tutta la grandezza del commediografo.
Un testo che mi ha permesso di giocare al teatro. Con il teatro delle ombre si raccontano le battaglie di Anfitrione e l’amore di Giove per Alcmena.
L’equivoco che diventa conflitto tra mortali e divinità si trasforma in musica grazie al lavoro fatto sul ritmo.
Un allestimento completo che va alla profonda riscoperta del Dramma Classico.
I bravissimi attori protagonisti e non, si divertono a far trasparire tutta la grandezza e completezza delle opere del commediografo sarsinate. Interpretazioni magistrali che mai cadono nel banale sono il primo strumento della bellezza di Anfitrione.
Acta est Fabula, Plaudite.

Anfitrione (Amphitruo), una delle commedie di Tito Maccio Plauto, commediografo romano (254 a.C. – 184 a.C.). Ecco la trama e i personaggi.

Il dio Giove si è invaghito di Alcmena, la moglie fedele e virtuosa del re Anfitrione. Un giorno, mentre il re è in guerra, il dio si introduce nel palazzo sotto le sembianze dello stesso re, in compagnia di Mercurio che, per aiutarlo nell’imbroglio, ha preso l’aspetto di Sosia, il servo di Anfitrione.
Entrambi riescono a ingannare la servitù e Alcmena, credendo che Giove sia in realtà il marito di ritorno dalla guerra, lo accoglie con gioia e trascorre con lui una notte d’amore.

Ma all’improvviso giunge il vero Anfitrione, preceduto dal vero servo Sosia. Sosia rimane completamente sconvolto nel vedersi dinanzi un altro se stesso, che in realtà è Mercurio, mentre Anfitrione, travolto dall’equivoco, comincia a dubitare della fedeltà di Alcmena.
Allontanatosi Anfitrione, si presenta ancora Giove sempre sotto le sembianze del re. In seguito ritorna di nuovo Anfitrione. Si crea così una situazione intricata ed equivoca, in cui non si capisce più quale dei due sia il falso Anfitrione.
Alla fine gli dei svelano l’inganno e il re, anteponendo la devozione religiosa all’orgoglio, si dichiara onorato che Giove, il padre degli dei e degli uomini, abbia scelto sua moglie come amante.
La vicenda si conclude poi con la nascita di due gemelli, uno figlio di Anfitrione, l’altro, il semidio Ercole, concepito da Giove.

Ogni anno una nuova produzione plautina. La Compagnia rimette in scena una delle principali opere plautine dopo averla già affrontata nel 2017 con l’allestimento estivo, che ha debuttato al Plautus Festival di Sarsina (FC), con Ettore Bassi nei panni del protagonista, e con il progetto “Plauto nelle Scuole 2017/2018” con il quale lo spettacolo ha incontrato oltre 25.000 studenti con più di 100 repliche in oltre 70 città d’Italia.

In seguito agli allestimenti indicati è stato inoltre editato dalla Compagnia il primo volume a fumetti della collana “Plauto Comics”: ANFITRIONE sceneggiato da Luana Vergari e disegnato da Massimo Semerano Un ulteriore canale comunicativo per avvicinare il pubblico al mondo classico e nello specifico alle opere dell’autore.

LA CULTURA È UN ORNAMENTO NELLA BUONA SORTE MA UN RIFUGIO NELL’AVVERSA (ARISTOTELE)


image

Le opere del commediografo latino Tito Maccio Plauto sono alla base di tutto il teatro comico europeo, per questo, il suo repertorio, che ha ispirato i grandi successori, è ancora oggi materia di studio.
Il progetto nasce quindi per valorizzare e salvaguardare questo grande patrimonio culturale, mettendo il teatro classico a disposizione degli studenti tramite un confronto più approfondito con il mondo antico, fondato non solo su un approccio teorico-concettuale ma soprattutto sull’esperienza sensoriale concepita come strumento di conoscenza.
Offriamo agli studenti la possibilità di assistere ad un’opera prodotta da Teatro Europeo Plautino, compagnia ufficiale del “Plautus Festival” di Sarsina, festival di teatro classico che si svolge nella città natale del commediografo. Ogni anno infatti viene allestita una produzione ex novo di una commedia plautina, che dopo aver circuitato nei festival estivi italiani di teatro, viene proposta a Licei ed Università.

OLTRE 25.000 STUDENTI, PIÙ DI 70 CITTÀ INTERESSATE, OLTRE 100 REPLICHE

DATE lunedì 10 luglio ore 21.15
TEATRO Anfiteatro Romano di Fiesole
COSTO
I° settore € 15,00 (anziché € 20,00 incl. prev. – sconto del 25%)
II° settore € 10,00 (anziché € 15,00 incl. prev. – sconto del 33.33%)

  • si accetta pagamento con Carta del Docente e App 18


CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

    Form richiesta info:

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Il tuo numero di telefono (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    CLICCA QUI PER PRENOTARE


      PRENOTA IL TUO POSTO, SCEGLI L'EVENTO NEL MENU' A TENDINA

      Indicare i dati di chi effettua la prenotazione

      Il tuo nome e cognome (richiesto)
      La tua email (richiesto)
      Il tuo telefono (richiesto)
      *Numero Biglietti da prenotare (richiesto)


      Dichiaro di aver preso visione della completa informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679 e della normativa nazionale vigente ed esprimo consenso al trattamento ed alla comunicazione dei miei dati personali con riguardo a quelli cosiddetti particolari nei limiti, per le finalità e per la durata precisati nell'informativa

      Si

      Leave a Reply