NASCONDINO - PROGETTO TEATRALE PEDAGOGICO - Fibrarte Cultura

PROGETTO TEATRALE PEDAGOGICO

L’educazione degli adolescenti riveste un’importanza capitale poiché l’adolescenza è il periodo in cui si diventa uomini, membri della società.
Montessori Brescia Coop. Sociale ONLUS è da tempo impegnata nella progettazione e promozione di eventi di formazione per genitori, insegnanti ed educatori ma anche di eventi culturali e artistici destinati agli adolescenti.
Nascondino è la storia di due adolescenti e del loro desiderio di fuga, di amore e anche di rivalsa. Una storia delicata ma potente e profondamente attuale. Un viaggio alla scoperta del mondo emotivo degli adolescenti, del rapporto che intrattengono con il loro corpo, con la scuola, con il sesso e con il contesto sociale in cui vivono.
La particolarità dello spettacolo sarà la presenza in scena di due attori adolescenti, unici protagonisti della storia.
L’idea di diffondere e condividere in tutta Italia il progetto Nascondino, nasce dalla volontà della Montessori Brescia Coop. Sociale ONLUS di contribuire al dibattito pedagogico intorno a temi legati al mondo degli adolescenti quali la difficoltà di essere sé stessi all’interno di un tessuto sociale spesso violento e intollerante, la promozione della paura nel contesto sociale, il machismo interiorizzato, la mancanza di comunicazione che genera solitudine, l’identità sessuale.
Attraverso una collaborazione sinergica ed una progettualità condivisa con il produttore Giuseppe Di Falco, la Montessori Brescia Coop. Sociale ONLUS desidera valorizzare lo spettacolo teatrale proposto abbinandovi un momento di dibattito e confronto con il contributo del prof. Raffaele Mantegazza, Docente di Scienze umane e pedagogiche dell’Università di Milano-Bicocca .
Si contribuirà in questo modo a rendere lo spettacolo non solo un momento artistico ma anche occasione di incontro e di cultura, di scambio e di condivisione.
L’obiettivo dello spettacolo Nascondino è di renderlo momento di riflessione, occasione di incontro e di confronto ma anche di aggregazione. Dopo lo spettacolo, gli organizzatori e il pedagogista creeranno con gli spettatori momenti di scambio culturale ed umano molto significativi.
Il testo dello spettacolo è di Tobia Rossi, la Regia di Fabio Marchisio, le musiche inedite di Eleonora Beddini ed è prodotto da Giuseppe Di Falco.

Il testo è vincitore del Mario Fratti Award 2019 e presentato a New York City, presso l’Italian Cultural Institute, col titolo Hide and seek e con il seguente cast: Davis Cowart (Gio), Joseph Schwalb (Mirko), regia: Jake Sellers, traduzione: Carlotta Brentan.
Lo spettacolo è inedito in Italia

LA STORIA DI GIO E MIRKO

Nascondino parla di Gio, un adolescente fermamente convinto che nessuno lo ami. Non i suoi genitori o i suoi insegnanti, per non parlare dei suoi compagni di scuola, che lo scherniscono costantemente e lo affliggono con umilianti torture e violenze crudeli.
Decide, quindi, di fuggire da quel mondo ostile e nascondersi nel suo rifugio segreto. Tutti lo cercano per giorni senza successo, finché Mirko, uno dei suoi compagni di classe, lo trova per caso durante una passeggiata. Gio lo prega di non rivelare il suo segreto, rendendolo complice del suo piano, e costringendo la loro relazione a prendere una svolta inaspettata.

NOTE DI REGIA

Nascondino è una storia estrema, senza giri di parole, vera come la vita. La tensione è alta sin dall’inizio. A tratti si distende e si alleggerisce raggiungendo i toni della commedia ma, in una condizione estrema come questa, i due personaggi non terranno a lungo la loro maschera. Nascondino è una storia universale: due ragazzi molto giovani, il loro desiderio di fuga, di Amore (il primo Amore), di rivalsa, di scoperta di sé. E’ una storia delicata e potente come l’animo umano. Sotto ogni battuta del testo di Tobia c’è un complesso mondo emotivo ancora da esplorare e che cercheremo di portare alla luce in tutte le sue molteplici sfumature.
E poi: Gio è uno dei tanti giovani la cui fine rimane avvolta nel mistero. Il testo di Tobia prova a dare una risposta ad una di queste tante storie.

Testo vincitore del Mario Fratti Award 2019 e presentato a New York City, presso l’Italian Cultural Institute, col titolo Hide and seek
traduzione: Carlotta Brentan.

MOTIVAZIONE DELLA GIURIA DEL MARIO FRATTI AWARD
Un dramma convincente, ben articolato. Un gioco di forte impatto emotivo con passaggi poetici. L’autore è in grado di costruire un intersecarsi ambiguo di ruoli forti e deboli, tra attrazione e repulsione. Pur in modo originale, rispetto all’argomento, l’opera si presenta come una seria
testimonianza dei nostri tempi. La scrittura felice e la trama inquietante lo rendono un testo teatrale che parla ad un pubblico senza confini.”
Giuria del Mario Fratti Award 2019

I DESTINATARI DEL PROGETTO

I destinatari diretti del progetto saranno gli studenti delle scuole superiori ma anche i genitori, gli educatori, gli insegnanti e tutti coloro che operano in ambito socioeducativo.

I SOGGETTI COINVOLTI

  • Comuni
  • Giuseppe Di Falco – Produzione
  • Montessori Brescia Coop. Sociale ONLUS
  • Terapeuti e psicologi
  • Ass. Promozione Sociale “Fibrarte Cultura”
  • Prof. Raffaele Mantegazza
  • Scuole, associazioni, comitati, professionisti della pedagogia
  • Autore e regista

GLI OBIETTIVI

• Sensibilizzare il dibattito intorno ai temi dello spettacolo: bullismo, identità di genere, accettazione di se stessi, rifugio nei social;
• Stimolare l’abbattimento delle barriere legate alla discriminazione delle
minoranze e delle diversità;
• Raccontare una storia intensa, che appartiene al vissuto di tanti ragazzi, senza retorica, con un linguaggio capace di attrarre e interessare le nuove
generazioni;
• Creare un pubblico teatrale giovane;
• Permettere agli adolescenti di riflettere e confrontarsi su grandi temi della loro età attraverso mezzi efficaci come l’interpretazione teatrale e la tavola rotonda;
• Promuovere la conoscenza dell’arte e lo sviluppo della fantasia creativa
attraverso i linguaggi del teatro.

Tutti i soggetti coinvolti verranno incoraggiati a lavorare in stretta sinergia così da cogliere e coltivare insieme le reciproche suggestioni favorendo al massimo contaminazioni culturali e pedagogiche.

CON IL CONTRIBUTO PEDAGOGICO
E LA COLLABORAZIONE

prof. RAFFAELE MANTEGAZZA
Docente di Scienze umane e pedagogiche
Dipartimento di Medicina e Chirurgia
Università di Milano-Bicocca

“Due ragazzi che condividono uno spazio ristretto, i loro corpi, i loro odori, i loro pregiudizi e le loro sofferenze. Quello che si mostra nello spazio di questo spettacolo è un microcosmo dell’adolescenza e di tutte le sue difficoltà in un mondo che giudica, etichetta, condanna ma non capisce e forse soprattutto non ama. Una piccola grande tragedia che unisce e divide due sensibilità attraverso la carnalità delle loro presenze, recuperata e persa al di là dell’invasione degli schermi”
Dott. Daniele Turco
Presidente di Azione Gay e Lesbica

attivista LGBT* e nel sociale da anni,
sportivo per diletto e lavoro, intervengo nelle scuole e nelle società sportive sulle
tematiche di inclusione, libertà e rispetto
.
Disponibile per interventi gratuiti prima o dopo lo spettacolo.
Prof.ssa Francesca Cavarocchi,
insegna storia e filosofia a scuola,

docente di storia culturale e sociale all’Università di Firenze.

Ha svolto diversi studi sulle persecuzioni nell’Italia fascista e nella Germania
nazista ed é interessata a comunicare la storia anche a chi la ritiene difficile o noiosa
.
Disponibile per una lezione gratuita con dibattito finale sulla omosessualità e discriminazioni nella storia del ‘900.

Dott.ssa Linda Cecconi,
psicologa psicoterapeuta sessuologa.
Presidente Sipt – Società Italiana di
Psicosintesi Terapeutica.

Docente della Scuola Quadriennale di Psicoterapia Psicosintetica
Sipt, riconosciuta MIUR con d.m. del 29.9.1994.
www.sessuologafirenze.com
www.accademiapsicosintesi.com

Disponibile per un intervento gratuito prima o dopo lo spettacolo.

IL PROGETTO COMPRENDE

1_ Video interviste all’autore, al regista, all’autrice delle musiche dall’idea allo sviluppo dello spettacolo.
2_ Lectio Magistralis in video del prof. Raffaele Mantegazza per preparare gli studenti alla visione dello spettacolo.
3_ Visione dello spettacolo + dibattito in diretta con un pedagogista/sessuolo/psicologo e con il cast

I video dei punti 1 e 2 saranno rilasciati prima della visione dello spettacolo.
Per l’anno scolastico 2021-22 la visione dello spettacolo e il dibattito con il pedagogista e gli attori avverranno direttamente in classe (o in DAD) in modalità interattiva, in diretta sulla piattaforma Zoom

SU RICHIESTA A TITOLO GRATUITO
1_ Intervento prima o dopo lo spettacolo del Dott. Daniele Turco.
2_ Lezione gratuita con dibattito finale sulla omosessualità e discriminazioni nella storia del ‘900 della Prof.ssa Francesca Cavarocchi.
3_ Intervento prima o dopo lo spettacolo della Dottoressa Linda Cecconi.

LE FASI PROGETTUALI
Per il 2021 lo spettacolo potrà essere proposto in modalità interattiva, in diretta tramite la piattaforma Zoom.
Verranno coinvolte le scuole medie e superiori per la promozione dello spettacolo e, attraverso una collaborazione sinergica con i partner e gli insegnanti, condotta una campagna di sensibilizzazione sui temi trattati con l’abbinamento di conferenze, convegni, dibattiti.
Dopo lo spettacolo sarà possibile per i ragazzi e le ragazze dialogare con gli attori con il supporto di un pedagogista.
In questo modo si auspica che i ragazzi si accosteranno ai temi proposti con un interesse acceso e contagioso.
E’ in programma la pubblicazione cartacea del testo con la prefazione del prof. Mantegazza.

DOCUMENTAZIONE, PUBBLICAZIONE, DIFFUSIONE.
Il progetto verrà presentato e diffuso attraverso i principali canali tematici e in occasione di eventi ed altre iniziative di settore.
Saranno inoltre organizzate conferenze stampa dedicate.
L’occasione consentirà di dare visibilità e valore al teatro e al dibattito pedagogico.
Le fasi del progetto saranno documentate con foto e report

FEBBRAIO 2022 – Un dramma convincente, ben articolato. Un gioco di forte impatto emotivo con passaggi poetici. L’autore è in grado di costruire un intersecarsi ambiguo di ruoli forti e deboli, tra attrazione e repulsione. Pur in modo originale, rispetto all’argomento, l’opera si presenta come una seria testimonianza dei nostri tempi. La scrittura felice e trama inquetante lo rendono un testo teatrale che parla ad un pubblico senza confini.
[Giuria del Mario Fratti Award 2019]

COSTO DEL PROGETTO
Per la partecipazione si richiede una donazione di € 180,00 a classe.
E’ possibile effettuare il pagamento comodamente da casa con bonifico e/o carta del docente. 
Per ogni bonifico verrà rilasciata una Erogazione Liberale detraibile ai fini di legge.
Le prenotazioni sono limitate al numero di accesso su Zoom.

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Il tuo numero di telefono (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    CLICCA QUI PER PRENOTARE

      .
      .
      .

      Ciao,

      puoi procedere con la prenotazione.
      Compila i campi sottostanti e clicca su Prenota. Riceverai immediatamente la richiesta di adesione riepilogativa all'indirizzo e-mail da te indicato.
      Successivamente ti verrà recapitata una e-mail di conferma oppure verrai ricontattato in caso di mancata disponibilità dei posti o maggiori info.


      PRENOTAZIONE RELATIVA AL PROGETTO

      INDICARE I DATI DI CHI EFFETTUA LA PRENOTAZIONE

      Il tuo nome e cognome (richiesto)
      La tua email (richiesto)
      Il tuo telefono (richiesto)

      RELATIVA ALLA SCUOLA


      Grado della scuola (richiesto)

      MediaSuperiore

      Nome della scuola (richiesto)
      Indirizzo della scuola (richiesto)
      Comune-Provincia(richiesto)

      Telefono scuola (richiesto)

      ELENCO CLASSI PARTECIPANTI

      (indicare classi singole: classe 1B - 25 alunni)

      Indicare la data sottostante solo per iL progetto "Le Donne di Dante": scegli la data del'ultimo appuntamento in diretta Meet.

      NOTE


      Dichiaro di aver preso visione della completa informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679 e della normativa nazionale vigente ed esprimo consenso al trattamento ed alla comunicazione dei miei dati personali con riguardo a quelli cosiddetti particolari nei limiti, per le finalità e per la durata precisati nell'informativa

      Si

      Vuoi ricevere a titolo gratuito e senza impegno la tessera socio ANCOs Confartigianato?

      SiNo

      Leave a Reply